Storia - Santuario Madonna delle Grazie - Cerreto Sannita

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia

Il Santuario

Breve storia del convento e Santuario

I Frati cappuccini vennero a Cerreto dietro invito della popolazione e del clero locale. Il convento fu costruito negli anni 1584-1587 e dedicato alla Madonna delle Grazie. L'immagine originale è la Madonna con il Bambino tra i santi Francesco e Antonio, ora nell'atrio della chiesa. Durante il terremoto che distrusse Cerreto il 5 giugno 1688 il convento fu gravemente danneggiato. Dopo i necessari restauri, nel 1726 la chiesa annessa al convento fu adornata di pregevoli stucchi e consacrata dal Vescovo locale. Nel 1730 il popolo cerretese venne gravemente colpito dalla carestia. Due anni dopo, il Dott. Martino Paolino in segno di riconoscenza per la protezione celeste fece acquistare a Napoli una bella statua lignea della Madonna con il Bambino e donata ai cappuccini il 13 aprile 1732. E' questa la statua che ancora oggi noi veneriamo con grande devozione. Circa un secolo dopo, precisamente nel 1837 ci fu un colera che devastò le nostre contrade; gli abitanti di Cerreto allora fecero voto di compiere un pellegrinaggio annuale per venerare la Madonna delle Grazie. Negli anni 1891-1893 i fedeli della tutta la valle telesina costruirono l'attuale cappella della Madonna; al termine dei lavori nel 1893 la statua fu solennemente incoronata. Nei decenni successivi i Frati fecero adornare la cappella con affreschi. Nel 1964 la Madonna delle Grazie fu proclamata patrona principale della diocesi di Cerreto-Telese. Nel 1988 fu proclamata patrona della nuova diocesi di Cerreto-Telese-Sant'Agata dei Goti, insieme ai santi Alfonso Maria dei Liguori e Antonio di Padova.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu